Whatsapp e l’introduzione della doppia spunta blu nell’app per smartphone

Il mondo della messaggistica istantanea si rinnova, parliamo di Whatsapp, che da poco ha introdotto nella sua famosissima app per smartphone, la doppia spunta blu. Questa piccola novità è  visibile sui dispositivi iOS, Android e Windows Phone. Si parlava già da tempo di questo minor update e gli utenti ipotizzavano che fosse stata inserita una terza spunta. Invece è stata mantenuta la stessa simbologia cambiando semplicemente il colore. Le spunte stanno ad indicare:

spunta     Il messaggio è stato inviato

doppia spunta Il messaggio è stato spedito all’utente ma non ancora letto

doppia spunta blu Il messaggio è stato aperto e letto dall’utente

Inoltre tenendo premuto il dito sul messaggio inviato, per alcuni istanti, vi si aprirà una finestra in cui Whatsapp vi dirà quando è stato letto e consegnato indicando anche il giorno e l’ora. Stessa caratteristica era stata riservata per i gruppi, ma tale possibilità è stata eliminata nel giro di qualche ora.

Questa novità sta suscitando parecchie polemiche da parte degli utenti, che si lamentano per la mancata privacy. Infatti sulla rete, si sta scatenando una continua ricerca su come evitare la doppia spunta blu. Per i possessori di iOS, si parla addirittura di mettere il cellulare in modalità aerea, quindi spegnendo la rete dati, per leggere il messaggio senza inviare la notifica. Altri utenti consigliano di inserire su Whatsapp il “Mostra Anteprima” che dà la possibilità di leggere il messaggio anticipatamente senza entrare nell’app. Mentre gli utenti Android, hanno la possibilità di installare sul proprio pc “Pushbullet”, un estensione di Google Chrome, presente nello store, che permette di mettere in comunicazione lo smartphone con il pc desktop, facendo comparire le notifiche del cellulare direttamente sullo schermo del pc, evitando così di entrare nell’applicazione.

Inoltre per gli utenti di iOS 8, Whatsapp non ha ancora aggiornato la sua app, come invece è già successo per gli utenti Android. I possessori quindi di iPhone 6 e 6 Plus, dovranno ancora attendere che l’applicazione si adatti ai loro schermi più grandi.

Stay Tuned…